Leonardo, Perrini (FdI): la vertenza non ha colore politico

Condividi questo articolo:

“La vertenza Leonardo non ha colore politico, interessa tutto il territorio e tutti, ciascuno nel proprio ruolo, è interessato a contribuire come pu? a trovare una soluzione.

“Faccio questa premessa perché ieri, 17 giugno, ho appreso dai giornali che si è svolto in Regione un tavolo tecnico, convocato dal presidente della task force regionale per l’occupazione Leo Caroli. Peccato, però, che alla partecipazione non sono state invitate tutte le forze politiche, tra questi il sottoscritto, in qualità di consigliere regionale tarantino di Fratelli d’Italia.

“Per fare chiarezza sul futuro della Leonardo, ex Alenia, di Grottaglie ho chiesto in questi anni audizioni in Commissione Industria, interrogazioni, richieste di sopralluogo, per sapere quali iniziative intendessero avviare con urgenza al fine di salvaguardare i livelli di occupazione diretta dell’indotto, nell’ottica del rilancio del sito di Grottaglie, tenuto conto che parliamo di circa 3.000 dipendenti, pari all’84% del totale della forza lavoro impiegata nella manifattura ad alta tecnologia della regione.

“Per tale motivo nelle scorse ore ho scritto al presidente della task force, Caroli, per comprendere quali motivi ci siano alla base del mancato coinvolgimento. Credo fermamente che sia necessario un coinvolgimento di tutti e un interesse immediato da parte della Regione Puglia, fare chiarezza senza aspettare che arrivino poi annunci non più rettificabili dalle ripercussioni drammatiche per i lavoratori, per l’indotto e l’intera economia.”

18 giugno 2024