Buono servizio minori, Perrini (FdI): l’eredità dell’assessore Barone? Risorse insufficienti

Condividi questo articolo:

“La situazione è inaccettabile: le strutture accreditate in Puglia possono accogliere circa 10mila minori svantaggiati, ma le risorse finanziarie – approvate con determinazione dirigenziale n. 146/460 del 28.05.2024 e stanziate dalla Giunta Emiliano ammontano a 25 milioni di euro, erogati in favore degli Ambiti Territoriali Sociali/Consorzi – sono insufficienti per coprire il numero complessivo di domande.  Pur in presenza di un confronto con le associazioni delle strutture educative, che hanno riconfermato l’iscrizione nel catalogo telematico dell’offerta minori 2024, l’Assessorato al Welfare sta generando numerosi disagi in quanto più di tremila minori resteranno fuori dai servizi accreditati per l’anno educativo 2024/25, e molte educatrici saranno costretti a lasciare il loro posto di lavoro. La Regione sta creando un doppio problema sociale.

“Questo vorrà dire che migliaia di adolescenti lasciati per strada alla mercè della criminalità organizzata e che centinaia di educatrici rimarranno senza lavoro. È questa l’eredità che ci lascia l’assessore Rosa Barone e l’alleanza politica voluta fortemente da Michele Emiliano con il Movimento 5 stelle.

“A tutto questo si aggiunge che ad oggi sono ancora da finanziarie oltre 1000 minori per questo anno educativo che svolge al termine, vane sono state le promesse degli uffici del Welfare che affermavano di aver trovato la copertura finanziaria. Le strutture educative sono ancora in attesa dei fondi e in grave difficoltà economica.

“Il presidente Emiliano, che ha tenuto per sé la delega del Welfare, intervenga rapidamente per garantire a tutti i cittadini più piccoli e più giovani la piena fruizione di servizi socio-educativi, al fine di contrastare realmente le povertà socioeducative e consolidare modelli di intervento per il sostegno alla famiglia e di supporto alla genitorialità.

“È fondamentale assicurare una maggiore copertura finanziaria dei Buoni servizi Minori, al fine di rispondere positivamente a tutte le istanze che le famiglie presenteranno per l’anno educativo per 2024/25.”

4 giugno 2024