Taranto – Gravina 1-0

Condividi questo articolo:

ore 15 stadio Iacovone

Taranto vincente con il Gravina che ha combattuto dal primo momento fino al triplice fischio dell’arbitro.

La partita è stata decisa dalla rete di testa di Tato Diaz.

Mister Laterza manda i suoi in campo con il 4-4-2, per poter essere più offensivi.

Il Gravina invece ha adottato il 4-3-3.

Nei primi minuti le squadre si studiano. Ma sono i rossoblu che si mostrano padroni del gioco.

Al 15^ ci prova il capitano, Marsili, su punizione, ma il suo tiro finisce alto sulla traversa.

Al 21^ Falcone è costretto a lasciare il terreno di gioco per infortunio, sostituito da Versienti.

Al 28^ angolo per gli jonici, che batte Marsili e Diaz di testa mette alle spalle di Pagkratis

Al 32^ sono sempre i tarantini a provarci sempre dall’angolo, Serafino passa a Versienti che tira sul secondo palo, Gianmarco Rizzo arriva in ritardo e non raccoglie l’occasione ghiotta per raddoppiare.

Il primo tempo termina così.

Al rientro il Gravina sostituisce tre uomini con Messori, Gilli e Khalek al posto di Cianci, Toskic e Bisconti.

Al 7^ nuovo cambio sempre il Gravina Gionaj al posto di Cappiello.

Al 14^ sostituzione per i rossoblu Mastromonaco al posto di Serafinoe Matute entra per Versienti.

Al 32^ occasione per il Gravina, Agresta da fuori area manda sopra la traversa.

Al 35^ Gianmarco Rizzo si fa espellere per doppia ammonizione, Taranto in 10.

Al 36^ Laterza Manda in campo Silvestri al posto di Nicolas Rizzo.

Al 38^ per il Gravina entra Angelini al posto di DE Gol.

Al 42^ Alfageme entra al posto di Diaz.

Arriva il triplice fischio dell’arbitro che sancisce la vittoria dei rossoblu, che conservano la vetta della classifica.

Gianfranco Maffucci

TARANTO: Ciezkowski, Boccia, Ferrara, Marsili, Rizzo G., Guastamacchia, Serafino (14′ s.t. Mastromonaco), Tissone, Diaz (, Rizzo N. (36′ s.t. Silvestri), Falcone (21′ p.t. Versienti [21′ s.t. Matute]). A disposizione: Zagari, Shehu, Marrazzo, Corvino, Alfageme. All. Laterza

GRAVINA: Pagkratis, Gilli (1′ s.t. Toskic), Dentamaro, De Gol (38′ s.t. Angelini), Perez, Agresta, De Feo, Messori (1′ s.t. Cianci) , Abayan, Cappiello (7′ s.t. Gjonaj), Ben Khalek (1′ s.t. Bisconti). A disposizione: Martellone, Nocerino, Correnti, Gjini. All. Gamburro.

Arbitro: Cutrufo di Catania – Assistenti : Montanrelli di Lecco – Galigani di Sondrio

Marcatori: 28’ p.t. Diaz (T)

Angoli: 3-6

Ammoniti: Gilli (G), Guastamacchia (T), Agresta (G), Rizzo G. (T)

Espulso: 35′ s.t. Rizzo (T)

Gianfranco Maffucci

Ex sottufficiale Marina Militare- fondatore associazione culturale Delfino Blu (1996), promotore per 8 anni consecutivi Premio Città di Taranto, premio rivolto ad artisti, pittori scultori, artigiani, fotografi, provenienti da diversi paesi esteri, premi di poesie. Mostre d’arte varia. Cofondatore blog Blufree. Appassionato da ragazzo di fotografia. Aderisce da anni ad una associazione di Templari (solidarietà e beneficenza)