Incidenti causati da fauna selvatica: la responsabilità è della Regione

Condividi questo articolo:

Importante sentenza del Tribunale di Taranto in un caso di sinistro provocato da un cinghiale

Destinata sicuramente a fare giurisprudenza una recente sentenza del tribunale di Taranto (25 giugno 2024) riferita ad un incidente occorso nel 2021 sulla S.P. 14 nei pressi di Palagianello.

Un Suv mentre percorreva la provinciale si è visto sbarrare la strada all’improvviso da un cinghiale. Praticamente distrutta l’auto mentre fortunatamente lievi i danni al conducente.

Il malcapitato conducente dell’auto ha promosso azione di risarcimento danni nei confronti della regione Puglia affidandosi all’avvocato Francesco D’Errico.

Il giudice ha accolto la tesi del legale tarantino supportata dalla sentenza della Cassazione III Sezione Civile nr. 7969/2020, secondo la quale, come previsto tra l’altro dalla legge 157/1992, titolare della competenza normativa in tema di fauna selvatica è la Regione.

Regione condannata quindi al risarcimento dei danni.

Sentenza importante dunque che, al di là della rilevanza per gli effetti che potrà produrre in termini di risarcimento per casi analoghi, sancisce la responsabilità in capo alla regione, con l’auspicio che la stessa si attivi per promuovere ogni necessaria attività di prevenzione, atteso che la questione fondamentale non è quella di risarcire i danni ma quella di evitarli.