Regione Puglia, Iaia (FdI). qualcuno dimentica di essere in maggioranza

Condividi questo articolo:

L’85% del bilancio della Regione Puglia è impegnato ogni anno per spese sanitarie e le decisioni più importanti in materia di sanità vengono adottate a livello regionale. Oggi, leggo che il consigliere regionale del P.D. Enzo DI GREGORIO (facente parte della maggioranza del presidente Emiliano), si lamenta testualmente che “Taranto ha una situazione sanitaria molto grave, soffre una carenza infrastrutturale che penalizza i cittadini: LUNGHE ATTESE PER PRESTAZIONI E VISITE, REPARTI OSPEDALIERI INSIFFICIENTI QUANDO NON DEL TUTTO ASSENTI, CARENZA DI PERSONALE SONO, PURTROPPO, ALL’ORDINE DEL GIORNO”.

Bene, anzi male, mi chiedo: ma DI GREGORIO queste considerazioni per chi le fa essendo egli stesso un amministratore di maggioranza della nostra Regione? Ma questi problemi non dovrebbe risolverli il governo regionale che egli sostiene e che li ha causati o li dovrebbe risolvere il cittadino che aspetta ore al pronto soccorso? Davvero non ci sono parole per commentare questa volontà di confondere i ruoli di maggioranza e minoranza in modo tale da rifuggire da qualsiasi responsabilità.

La democrazia non funziona in questo modo ed i cittadini si allontanano sempre di più dalla politica anche per queste ragioni: perchè la si butta sempre in caciara e chi dovrebbe chiedere scusa per questa situazione da terzo mondo della nostra sanità assume il ruolo di oppositore o di denunciante confondendo volutamente i ruoli.

Una cosa deve essere chiara: chi governa ha il compito di dare risposte concrete ed efficaci ai cittadini e chi è all’opposizione ha quello di vigilare e di controllare l’operato del governo, non il contrario. Fratelli d’Italia non può accettare questo modo di fare e di intendere la politica, soprattutto quando questa squallida demagogia comporta pesanti conseguenze nei confronti dei cittadini.

Dario Iaia

Coordinatore provinciale FdI