Stadio “Giuseppe Domenico Tursi”, il Martina ritorna in serie D

Condividi questo articolo:

La finale playoff di ritorno ha premiato il Martina Franca che vince con merito 4 a zero, ribaltando la sconfitta dell’andata per 3-2. 

Nella gara, che valeva per un posto in serie D, era stata preceduta dalla sfida d’andata, disputata in Sicilia, che ha visto l’Akragas battere il Martina per 3-2. Per conquistare la promozione, il Martina aveva bisogno di vincere con almeno un gol di scarto senza subirne più di uno, mentre all’Akragas sarebbe bastato anche un pareggio o una sconfitta di misura segnando almeno tre gol.

Ma la compagine di mister Pizzulli, spinta dai tifosi della Valle d’Itria, e dalla grinta dei suoi ragazzi hanno dominato la partita rifilando all’Akragas un secco 4-0.

Il Martina torna in Serie D, continuando la sua scalata iniziata nel 2016 dal campionato di Prima Categoria.

Così il mister ha dichiarato ai giornalisti: i miei ragazzi hanno lavorato con umiltà, dopo la sconfitta in quel di Agrigento, sono migliorati nel gioco e nella tenuta fisica.

Un cammino eccezionale quello dei biancazzurri, un gruppo farcito di buoni elementi, compreso giovani di talento, che malgrado l’età hanno dato il massimo contribuendo alla riuscita dell’impresa, tra loro si sono messi in mostra Cappellari e Mangialardi, oltre a Davide Perrini, che ha già militato in serie D con il Taranto.

Siamo certi che ritroveremo questi giovani in categorie superiori, visto ciò che hanno dimostrato in tutto il campionato.

Gianfranco Maffucci

foto dalla pagina Martina calcio e dal profilo dei giocatori

Gianfranco Maffucci

Sottufficiale Marina Militare in pensione- fondatore associazione culturale Delfino Blu (1996), promotore per 8 anni consecutivi Premio Città di Taranto, premio rivolto ad artisti, pittori scultori, artigiani, fotografi, provenienti da diversi paesi esteri, premi di poesie. Mostre d’arte varia. Cofondatore blog Blufree. Appassionato da ragazzo di fotografia. Aderisce da anni ad una associazione di Templari (solidarietà e beneficenza)