Buon pari del Taranto a Potenza

Condividi questo articolo:

Quinto rigore sbagliato, questa volta è Di Gennaro a centrare la traversa

Finisce pari, 1-1, il match salvezza fra Potenza e Taranto.  Grande primo tempo giocato a livelli altissimi con tante emozioni. Già al 2′ si alzano i toni: calcio di rigore per il Taranto per atterramento di Giovinco. Sul dischetto si presenta Di Gennaro. Traversa e ennesimo rigore sbagliato per i rossoblu,  il quinto per la precisone. A questo punto prende vigore il Potenza che, al 15′, va in vantaggio. E’ Cargnelutti, di proprietà della Roma, centrale difensivo, a staccare di testa e sorprendere sia Benassai che Chiorra.

Il Taranto non ci sta ed è proprio Di Gennaro a pareggiare al 43′ con una conclusione di sinistro, dopo aver  ricevuto la palla  da De Maria nell’area di rigore e a battere Greco di sinistro. La ripresa è diversa e forse meno grintosa da ambo le parti. Si infiamma la gara al 67′, quando Labriola si fa mandare fuori per doppia ammonizione e lascia la sua squadra in inferiorità numerica. A questo punto il Taranto deve difendersi fino alla fine. Non sarà facile il finale di campionato ma, per i rossoblu, il pari diventa un buon risultato, visto come si erano messe le cose in campo.

TABELLINO

POTENZA-TARANTO 1-1
MARCATORI
: 15′ Cargnelutti (P), 43′ Di Gennaro (T).

POTENZA (3-4-1-2): Greco; Gigli (77′ Koblar), Matino (81′ Romero), Cargnelutti; Coccia, Bucolo (80′ Nigro), Sandri, Zampano (62′ Burzio); Costa Ferreira (62′ Zenuni); Salvemini, Cuppone. A disposizione: Marcone, Vecchi, Dikdak, Piana, Sueva, Guaita, Sepe. All.: Arleo.
TARANTO (4-3-3): Chiorra; Riccardi, Zullo, Benassai, De Maria; Di Gennaro, Marsili, Labriola; Versienti (62′ Mastromonaco), Saraniti (30′ Santarpia, 83′ Manneh), Giovinco (84′ Ferrara). A disposizione: Loliva, Antonino, Tomassini, Pacilli, Turi, Cannavaro. All.: Laterza.

ARBITRO: Matteo Gualtieri di Asti. ASSISTENTI: Antonio Severino di Campobasso – Thomas Miniutti di Maniago. QUARTO UFFICIALE: Gerardo Garofalo di Torre del Greco.

AMMONITI: Benassai (T), De Maria (T), Sandri (P), Gigli (P), Di Gennaro (T).

ESPULSI: 67′ Labriola (T) per doppia ammonizione.

RECUPERO: 2′ pt – 5′ st.