È online “nei miei occhi”, il corto sulla separazione interamente prodotto da under 30

Condividi questo articolo:

Protagonista una talentuosa attrice pugliese 

La pugliese Giulia Vittoria Cavallo è la protagonista insieme ad Emanuele Lanza del cortometraggio “Nei miei occhi”, pubblicato qualche ora fa su YouTube.

Giulia, 23 anni, originaria di Ceglie Messapica (BR), si è laureata in recitazione e regia presso l’A.I.T. (Accademia Internazionale di Teatro) a Roma con Emanuele, 26 anni che arriva da Casalnuovo di Napoli (NA). Nella cittadina campana che sorge sulle rovine di Archora l’opera è stata girata durante la prima settimana del mese di giugno, per la regia dello stesso Lanza.

Cinema e musica qui vengono poste sullo stesso piano, senza vinti né vincitori. A curare i suoni Dan Road (alias Salvatore Romano), cantautore di 26 anni. I due, giovani ma già talentosi, hanno voluto creare un prodotto che mette insieme il cinema dei silenzi, delle emozioni disinibite e la musica cantautorale. 

La trama è incentrata sulla separazione tra i due protagonisti, dividendola in tre fasi: rabbia, consapevolezza e rassegnazione.

Il bacino di artisti che ha partecipato a questo progetto è ampio. Tredici preparati under 30 hanno lavorato, divisi tra audio (scrittura dei brani, arrangiamento, mix, master, musicisti e cantante) e video (direttore della fotografia, assistenti di regia, make up artist, attori e regista), per la realizzazione di “Nei miei occhi”.

Ognuno vive le emozioni come meglio crede, ma tutti dovremmo conoscere più punti di vista, questo è il messaggio che il regista Emanuele Lanza ha cercato di lanciare con la scelta delle inquadrature e dei colori.

Gianfranco Maffucci

Sottufficiale Marina Militare in pensione- fondatore associazione culturale Delfino Blu (1996), promotore per 8 anni consecutivi Premio Città di Taranto, premio rivolto ad artisti, pittori scultori, artigiani, fotografi, provenienti da diversi paesi esteri, premi di poesie. Mostre d’arte varia. Cofondatore blog Blufree. Appassionato da ragazzo di fotografia. Aderisce da anni ad una associazione di Templari (solidarietà e beneficenza)