Il meglio dello sport pugliese ha sfilato nel pomeriggio sulla passerella dell’Auditorium della Guardia di Finanza di Bari per ricevere il giusto tributo alle imprese fatte. I dirigenti con attività pluriventennale, gli atleti che si sono distinti nella passata stagione per i risultati più prestigiosi, i tecnici più preparati hanno ricevuto le Stelle al Merito Sportivo, le Medaglie al Valore Atletico e le Palme al Merito tecnico sotto lo sguardo attento ed orgoglioso del presidente del Coni Nazionale, Giovanni Malagò, ospite d’eccezione della serata.

«Sono molto felice di essere a Bari e di aver trascorso un’intera giornata qui in Puglia, dove ho potuto vedere tante belle realtà - ha dichiarato il massimo dirigente del Coni -. Stamattina a Mesagne ho avuto modo di far visita alla palestra che ha visto nascere, dal punto di vista sportivo, l’olimpionico Carlo Molfetta. Con lui ed il presidente nazionale del taekwondo Angelo Cito ho fatto visita anche alla scuola “Epifanio Ferdinando” per conoscere quelli che potrebbero essere gli atleti del futuro. Domani i miei impegni proseguiranno con la riunione della Giunta Nazionale, che arriva nel capoluogo pugliese dopo 103 anni, secondo un programma che avevo stabilito al momento della mia elezione. Ci tengo molto perché ritengo giusto che la Giunta sia itinerante e che vada a visitare le diverse realtà territoriali, molto diverse tra loro e perciò meritevoli di essere conosciute. La mia visita in questa bellissima regione terminerà dopo la Giunta con la visita alla pista di atletica di Barletta, per chiudere in bellezza, nell’impianto di Pietro Mennea».

Dopo l’intervento di Malagò, la Cerimonia è proseguita con la consegna delle Medaglie d’Oro al valore atletico a Rosario Longo (Campione mondiale di motonautica Endurance Classe S1) e Massimo Colaci (2° classificato con la Nazionale Italiana di pallavolo a Rio 2016) e le Stelle d’Oro ai dirigenti Giuseppe Graniglia (già presidente del Coni Taranto, e già premiato nel passato con la stella di bronzo e d'argento), Vito Sasanelli (componente CIP Puglia), Maria Gigante Grandinetti (Giudice FISE da 30 anni) e Vincenzo Spezzano (direttore del Tiro nazionale).

A fare gli onori di casa il Presidente del CONI Regionale Angelo Giliberto che, insieme al Presidente della Regione Puglia Michele Emiliano, ha consegnato i premi “Radici di Puglia” ad Antonella Palmisano (Bronzo nei 20km di marcia ai Campionati del Mondo di atletica quest’anno a Londra), Martina Criscio (Oro nel Campionato Europeo e nel Campionato Mondiale a squadre di sciabola) e Vito Dell’Aquila (Oro europeo ai Campionati juniores di taekwondo).

Sul palco hanno sfilato anche gli Istituti Scolastici vincitori del concorso “Campioni di Fair play” nell’ambito del progetto Sport di Classe ai Premi alla Carriera, sino alle Eccellenze pugliesi, individuali e a squadre (in allegato l’elenco completo).

Alla serata, presentata dal giornalista Antonio Celeste e dalla conduttrice Federica Costantini, erano presenti le massime autorità civili, militari e sportive pugliesi, oltre ai delegati provinciali dei CONI Point ed ai presidenti regionali di Federazioni, Discipline ed Enti di Promozione sportiva.

Il presidente Malagò è stato grande protagonista della serata e non si è sottratto a microfoni e taccuini, né alle foto di rito con tutti gli atleti ed i dirigenti che gli hanno chiesto di immortalare un momento irripetibile.

                                                                                                                      

Condividi su:

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter

© Copyright 2016 | Tutti i diritti riservati | Blufree

Questo giornale telematico è diffuso ai sensi della Legge 62/2001 e in ossequio alla sentenza 23230/2012 della Corte di Cassazione, III sezione penale