Appuntamento il 1 dicembre alle 18,30 nello storico palazzo marchesale

FRAGAGNANO – Bullismo e cyberbullismo, è questo il tema dell’incontro pubblico che si terrà venerdì 1 dicembre a partire dalle ore 18.30 nella Sala convegni dello storico Palazzo Marchesale. Si tratta di un incontro pubblico finalizzato a far  conoscere, approfondire ed imparare ad affrontare in modo adeguato la problematica della violenza fisica e psicologica in ambito scolastico ed extrascolastico. L’iniziativa è stata promossa dalla Parrocchia Maria SS. Immacolata in collaborazione con l’Istituto Comprensivo “Bonsegna – Toniolo”, la Polizia di Stato e con il Patrocinio del Comune di Fragagnano, della Camera dei Deputati e dell’Aica (Associazione Italiana per l'Informatica e il Calcolo Automatico). Una tavola rotonda con al centro il mondo della scuola, le Istituzioni e le famiglie. Tre agenzie educative e formative  insieme  in modo sinergico per cercare di arginare il diffuso fenomeno del bullismo, e del cyberbullismo, oramai quasi all’ordine del giorno, mettendo in campo una serie di misure preventive e di controllo. Il convegno sarà coordinato dalla prof.ssa Francesca Garibaldi, docente di scienze umane al liceo Vittorino da Feltre di Taranto, relazionerà il dott. Francesco Egidio Cipriano, psicologo e rappresentante dell’Aica. Seguiranno gli interventi del dirigente scolastico dell’istituto comprensivo “Bonsegna – Toniolo” Alessandra Sirsi sul tema scuola e bullismo, dell’ispettore capo e responsabile della Polizia Postale di Taranto Andreina Rucci che illustrerà le tecniche di difesa dal cyberbullismo, del parroco di Fragagnano Don Santo Guarino che argomenterà sul ruolo della famiglia e delle altre agenzie educative ed infine l’intervento dell’onorevole Gianfranco Chiarelli, componente della Commissione Giustizia della Camera dei Deputati, che illustrerà lo stato dell’arte a livello legislativo.

 

 

29 novembre 2011

Condividi su:

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter

© Copyright 2016 | Tutti i diritti riservati | Blufree

Questo giornale telematico è diffuso ai sensi della Legge 62/2001 e in ossequio alla sentenza 23230/2012 della Corte di Cassazione, III sezione penale