Il settimo Marina di Ginosa Open di tennis è già un successo

Condividi questo articolo:

Presentata ufficialmente a stampa e appassionati, nel pomeriggio di domenica 2 agosto, la settima edizione del Marina di Ginosa Open, manifestazione nazionale di tennis tra le più importanti del sud Italia organizzata da match analysis organizzata dall’Asd TC Pro Loco Marina di Ginosa in collaborazione con l’associazione turistica Pro Loco Marina di Ginosa e il Comune di Ginosa

L’evento, dal ricco montepremi di 2000 euro, è in corso di svolgimento nella prestigiosa struttura del Tennis Club Pro Loco di via Pineta a Marina di Ginosa dal 30 luglio e si concluderà domenica 9 agosto: le categorie protagoniste sono Open Maschile e Open Femminile, 3a Categoria Maschile e 4a Categoria Maschile. 

Il torneo è già un successo con ben 79 iscritti provenienti da tutta Italia, il 20% in più rispetto alla passata annata, e tante altre.

La conferenza stampa di presentazione, moderata da Matteo Schinaia, direttore del media partner  TuttoSportTaranto.com, ha visto la partecipazione dell’intero direttivo del Tennis Club Pro Loco Marina di Ginosa: il direttore sportivo Tommaso Patruno, la consigliera Antonietta Garaguso, il giudice arbitro Antonio Strada e, ovviamente, il presidente Giuseppe Toma.

“Siamo cresciuti a livello numerico – sottolinea il massimo dirigente – ma anche e soprattutto da un punto di vista qualitativo, con la presenza di un gran numero di atleti di seconda categoria che riempie il main draw. Come al solito ospitiamo tanti tennis provenienti da tutta la Penisola, diventando anche veicolo trainante per il turismo in un periodo in cui, purtroppo, non ci sono molti eventi sul territorio a causa delle restrizioni post Covid”.

La grande novità del MdG Open 2020 è la presenza del match e video analyst: “Ci inorgoglisce la presenza del maestro Raffaele Tataranni, anche docente di scienze motorie all’università di Taranto, ma soprattutto collaboratore dello staff del tennista azzurro Stefano Travaglia.

Il tennis moderno va verso l’uso di strumenti tecnologici che permettono di analizzare i match attraverso calcoli quantitativi, per permettere di dare indicazioni al giocatore sui punti di forza e punti deboli propri e, perché no, dell’avversario. La video analisi consente di modificare gli assetti biomeccanici: un supporto fondamentale per i maestri che imparano a leggere meglio le performance dei propri allievi”.

“Un grande ringraziamento – conclude Toma – va all’amministrazione comunale di Ginosa, in particolar modo al sindaco Vito Parisi e al delegato allo sport Antonio Minei,e alla Pro Loco Marina di Ginosa, che ha messo a disposizione gli impianti in forma totalmente gratuita”.