Confindustria e la Provincia in Cina per creare nuove opportunità per le imprese del territorio

Condividi questo articolo:

La sfida di inserire le imprese del tarantino nel più grande mercato al mondo è stata lanciata da Confindustria nella recente missione in Cina, svoltasi dal 4 al 7 novembre scorso, alla quale ha preso parte la Provincia di Taranto.

La delegazione volata in Asia capeggiata dal Vice presidente di Confindustria Taranto nonché Presidente regionale della sezione Tessile e moda della medesima associazione, Salvatore Toma e dal Consigliere Provinciale delegato Giampaolo Vietri, è stata ricevuta dalle autorità della municipalità di Changshu che conta 1 milione di abitanti, e da imprenditori locali.

L’incontro è stata l’occasione per rafforzare l’accordo di cooperazione, sottoscritto dal Presidente Gugliotti, tra la Provincia di Taranto e la medesima municipalità nota come la città dell’abbigliamento nonché per allacciare nuove relazioni in loco.

Successivamente, la delegazione ionica e le autorità politiche locali hanno inaugurato un mall della Din Din Empowerment Holdings che ha realizzato a Changshu una galleria commerciale esclusivamente riservata a negozi Made in Italy, alcuni dei quali allestiti con capi d’abbigliamento di aziende tarantine aderenti a Confindustria.

Una conferma del forte desiderio che i loro operatori nutrono verso la commercializzare della moda italiana sul mercato, vista la rilevante crescita nel loro paese del ceto medio e della capacità di spesa delle famiglie.

Di particolare rilievo è stata, altresì, la presenza a Shanghai della suddetta delegazione alla China International Import Export, la più grande fiera che si svolge in Asia, dove imprese del settore fashion e food della provincia di Taranto hanno esposto i propri prodotti all’interno dello stand della Regione Puglia, unica regione italiana ad aver allestito un proprio spazio espositivo.

Inoltre, sempre a Shanghai, il Vice presidente Toma e il Consigliere Vietri hanno partecipato, insieme agli espositori italiani e alle istituzioni lì espressamente giunte, all’assemblea organizzata dalla nostra ambasciata svoltasi alla presenza del Ministro degli Esteri Luigi di Maio.

L’attività proseguirà a Taranto, dove Confindustria e la Provincia illustreranno alle imprese nostrane di ogni settore le concrete opportunità di business che le relazioni avviate possono loro offrire; opportunità che le piccole e medie imprese ioniche potranno certamente sfruttare viste le eccellenze che da noi si realizzano in ogni ambito produttivo e la vastità del mercato cinese oggi particolarmente affascinato dalle produzioni di qualità e, soprattutto, assetato di brand italiani e da tutto ciò che è Made in Italy.