Cus Jonico TA: prima vittoria al cardiopalma!

Condividi questo articolo:

Sotto lo sguardo del sindaco di Taranto Rinaldo Melucci i rossoblu esordiscono vincendo a Ceglie contro Francavilla in un finale punto a punto. Top scorer: Bricis 20 pti, Dusels 18

 

FRANCAVILLA BASKET – CUS JONICO BK TARANTO 68-71

Francavilla Basket 1963: Pappalardo 9, Murolo 22, Argentiero 5, De Ninno 9, Omeragic 12, Urso ne, Prete 9, Nigro ne, Serpentino 2, Cannalire ne. All. Alba.

Cus Jonico Basket Taranto: Di Diomede 8, Bricis 20, Longobardi 7, Dusels 18, Grosso 10, Berzins, Cito, Pannella 4, Bitetti 4, Mattei ne. All. Olive

Parziali: 20-22, 42-39, 49-60. Arbitri del match: Matteo Rodi di Brindisi e Francesco Menelao di Mola (BA). Usciti per falli: Pannella (T). Note: Partita giocata a Ceglie Messapica per indisponibilità del palazzetto di Francavilla Fontana; Prima della palla a due osservato un minuto di silenzio in memoria della piccola Sveva Piattelli, cestista di 8 anni scomparsa prematuramente nei giorni scorsi.

 

Comincia con una vittoria sul filo di lana la stagione 2019/2020 del Cus Jonico Basket Taranto che vince in trasferta sul parquet di Ceglie contro il Basket Francavilla 1963 per la prima giornata del campionato di serie C Gold. Successo che i rossoblu trascinati da Bricis (20 punti) e Dusels (18) hanno meritato ma anche rischiato di vanificare nell’ultimo quarto che ha visto la rimonta dei padroni di casa (Murolo 22 pti). Nel finale punto a punto la spuntano i rossoblu che ritrovano intensità difensiva e con l’esperienza di Grosso (10) trovano i liberi della prima vittoria stagionale. Il tutto sotto lo sguardo del sindaco di Taranto, Rinaldo Melucci sugli spalti del Palasport 2006 di Ceglie da buon tifoso e appassionato di pallacanestro visti i suoi trascorsi da arbitro in giovane età.

Coach Olive, privo di Salerno che deve scontare una squalifica di tre giornate retaggio della scorsa stagione, vara il primo quintetto del campionato cussino: Di Diomede, Bricis, Longobardi, Dusels, Grosso. Coach Alba risponde con Pappalardo, Murolo, Argentiero, De Ninno Omeragic.

Il primo canestro della serie C Gold 2019/2020 porta la firma di Bricis ma è Di Diomede a far vedere di essere on fire, subisce falli e va in lunetta, il tiro di Dusels fa il resto per il primissimo break di 9-1 ospite. Francavilla non ci sta e reagisce con la tripla di Murolo e il canestro di Argentiero (7-9). Ci pensa ancora Dusels ad allungare per i rossoblu, 13-7. Taranto attacca il canestro, costringe al fallo i padroni di casa e realizza dalla lunetta con Bricis e il neoentrato Pannella, 17-9 al 4’. Prete scalda la mano dalla lunga distanza, concede il bis subito dopo per il -4 Villa, Murolo e Argentiero fanno il resto con i padroni di casa che tornano sotto a -2. In finale di primo quarto le triple di Bricis e Prete si “annullano”, è 20-22 Cus.

In avvio di secondo quarto Francavilla completa la rimonta con Pappalardo e Omeragic che firmano aggancio e sorpasso (24-22). Bricis non ci sta, va di tripla per il controsorpasso ma Murolo risponde in fotocopia poi Dusels fissa il pari a quota 30. Si riparte con Serpentino e Bricis; la tripla di Grosso e il primo canestro di Bitetti rimettono a +3 i rossoblu ma Murolo pareggia i contri ancora con una tripla del 37-37. Si va in apnea, qualche errore di troppo poi il solito Murolo la sblocca ancora dalla distanza, Pappalardo allunga sul +5 interno prima che Dusels accorcia le distanza a ridosso dell’intervallo con il Cus Jonico sotto 42-39.

Coach Olive catechizza i suoi durante la pausa. La risposta arriva sul parquet. Di Diomede, Dusels e Grosso firmano il break di 6-0 che ribalta il punteggio. I due canestri di fila di Longobardi per il 44-49 ospite. La schiacciata di Bricis vale il +7 per Taranto che costringe coach Alba al time out per arginare il parziale aperto di 4-14 subito dai suoi. Ma il Cus resta concentrato, arriva un’altra schiacciata, stavolta di Dusels, poi Bitetti per il 57-46. A ridare ossigeno a Francavilla ci pensa Omeragic dalla lunetta ma Bricis è implacabile, segna un’altra tripla per il 60-49 alla fine di un terzo quarto che fa segnare il break di 21-7 per il CJ.

All’inizio dell’ultimo quarto Pappalardo e Omeragic provano a riaprire la partita (53-60) e ci riescono. Perché i liberi di De Ninno valgono il -5 a 6 minuti dalla fine. Ci vuole tutta l’esperienza di Grosso per tenere a distanza di sicurezza il Villa con 5 punti per il nuovo vantaggio in doppia cifra Cus (55-65). Ma Francavilla è duro a mollare: Murolo, De Ninno e una tripla di Pappalardo rimettono ancora tutto in discussione, +5 Taranto a 3 minuti dalla fine. Lo spettro della sconfitta si fa concreto quando De Ninno segna, subisce il fallo e realizza il libero supplementare per il 65-67 a 2’ dalla sirena. Il Cus Jonico non vede più il canestro. Omeragic completa la rimonta: realizza il pari, prende fallo e segna il libero per il 68-67 con poco più di un minuto al termine. Taranto si affida a Dusels che trova il fallo e fa 2/2 per il controsorpasso. La palla pesa, un errore per parte, poi Di Diomede trova un altro fallo, segna il primo libero, sbaglia il secondo ma è il più lesto a prendere il rimbalzo. Ci va Longobardi dalla linea della carità, 1/2 pure lui per il +3. Francavilla ha un’azione per portare la partita al supplementare, la tripla di Prete viene sputata dal ferro e il Cus Jonico Taranto può così bagnare il suo esordio con una vittoria, sofferta, e per questo ancor più bella perché la prima.

Tra una settimana l’esordio in casa, al PalaFiom portando in dote questi primi due punti. Appuntamento importante alle ore 18 di domenica 13 ottobre.