ARIF, PERRINI: LE CARTE STANNO FERME SULLE SCRIVANIE E LA XYLELLA AVANZA NEL TARANTINO

Condividi questo articolo:

Dichiarazione del consigliere regionale di Direzione Italia, Renato Perrini

 

“All’Arif – sicuramente fra le più importanti agenzie regionali, alle quali è demandata la vicenda Xylella – si torna al punto di partenza. Come il gioco dell’oca. Tolto Ragno alla guida, per volontà dell’ancora assessore Di Gioia, arriva Milillo che in Commissione Agricoltura ha confessato che si è appena insediato e quindi ha bisogno di leggere le carte.

“Leggere le carte significa che mentre quelle restano sulla scrivania, la Xylella avanza nel Tarantino e si perde tempo. Significa che i nostri uliveti rischiano di fare la fine di quelli Leccesi, dove l’errore più grande è stato aver perso tempo e non aver eradicato gli alberi infetti subito.

“Ora questo errore io non permetterò che si replichi nel territorio, a Milillo do una settimana di tempo per leggere le carte, se vuole fare prima faccia una telefonata a Ragno e si faccia raccontare da lui a che punto siamo, ma passata una settimana io non starò ancora ad aspettare, mobiliterò il territorio contro l’inerzia che uccide la Puglia”

 

30 maggio 2019