IL COMUNE DI PULSANO HA PRESENTATO L’APP PER SEGNALARE L´ABBANDONO DEI RIFIUTI, DENOMINATA PULSANO CLEAN.

Condividi questo articolo:

LE CONSIDERAZIONI DEL CONSIGLIERE Angelo Di Lena.

Venerdi´ 15 Marzo 2019, alle ore 17,00 presso palazzo Giannone l’Amministrazione comunale di Pulsano, ha presentato alla cittadinanza una iniziativa per combattere il fenomeno dell’abbandono dei rifiuti, che permette a tutti i possessori di smartphone di segnalare con foto, geolocalizzazione ed altri dati i siti che presentano rifiuti abbandonati. Ne parla il consigliere comunale Angelo Di Lena:

“L’iniziativa Pulsano Clean è stata presentata come una soluzione tecnologica innovativa che nasce con lo scopo di difendere l’ambiente in cui viviamo.
Si tratta di una app per telefonino, che è uno strumento per contrastare l’inciviltà di chi danneggia l’ambiente.
Non c’è dubbio che tale app per chi ha un cellulare di ultima generazione dotato di internet e, soprattutto, per chi lo sa usare costituisce una buona soluzione di denuncia del fenomeno dell’abbandono dei rifiuti specie in estate, ma mi chiedo se si poteva fare di più per migliorare l’immagine del nostro paese, viste le numerose carenze che incidono sulle stesse tasche dei nostri cittadini, facendo aumentare i costi dei servizi.
Proprio in questi giorni mi sto dedicando alle problematiche sanitarie di Pulsano e sto facendo segnalazioni a tutte le autorità per i disservizi.
Allo stesso modo mi sto occupando da tempo del problema del randagismo e della necessità di controllo specie dopo quel bruttissimo episodio di uccisione di un animale successo in spiaggia.
Occorre fare di più anche su questi versanti e non si possono demandare ai cittadini responsabilità e controlli che il comune deve fare perché delegato a svolgere questi compiti.
Il comune ha deciso di avvalersi della collaborazione dei cittadini che nella loro quotidianità dovrebbero diventare delle vere sentinelle dell’ambiente, ma a quale prezzo e quanti saranno disposti a farlo con la paura di subirne ritorsioni?
Al di là dell’invito a tutti quanti dovessero assistere a episodi di inciviltà ambientale a denunciare, rimane in piedi la responsabilità di sorveglianza dell’ ente comune che deve essere maggiormente presente con i suoi organi sul territorio a fianco del cittadino, non mandandolo avanti o delegando allo stesso compiti e funzioni che non gli spettano. Prendo in prestito le giuste parole del Sindaco Lupoli che ha detto che “l’uso della tecnologia permetterà di avvicinare la gente alle problematiche amministrative”, aggiungendoci di mio … “ma non certo a sostituirne compiti, responsabilità e funzioni che spettano all’amministrazione comunale”.