Avv. Nicola Russo presenta esposto-denuncia contro Aeroporti di Puglia

Condividi questo articolo:

L’avv. Nicola Russo, noto per per le sue battaglie (referendum contro Ilva, referendum per annessione di Taranto  alla Lucania, etc..etc…), presenta un esposto alla procura della Repubblica contro Aeroporti di Puglia S.p.a.

Secondo Nicola Russo Aeroporti di Puglia S.p.a. ha commesso una violazione alla Legge n. 537/1993- art. 10,comma 13; Legge 23 12.1992, n. 498- art. 12; DPR n. 533/1996- artt- 1,2 e segg.;Decreto Ministero dei Trasporti e della Navigazione 12.11.1997, n. 521-art. 1,2,3,4,5,6,ecc.-; LEGGE 3.8.1995, N. 351. E cioè: gli Organi competenti non hanno provveduto ad attuare entro il 31 dicembre 2017 il Regolamento europeo n. CE 216/2008 e n. UE n. 139/2014 , attesa la certificazione europea prevista anche per l’Aeroporto di Grottaglie-Taranto, a fronte del fatto che l’ENAC, nel maggio 2014, ha comunicato all’EASA l’elenco dei 43 aeroporti italiani(tra cui quello di Grottaglie-Taranto, Aeroporto di interesse nazionale.

la Regione Puglia e Aeroporti di Puglia S.P.A. non hanno provveduto ad attuare quanto stabilito dalla Delibera della Giunta regionale del 24 ottobre 2017, n. 1681, nel destinare l’Aeroporto di Grottaglie a voli di linea passeggeri o commerciali;

Oltre a questo non ha indetto il bando pubblico previsto dall ‘Art 6 E 8 del decreto ministeriale 12 novembre 1997 n.521,

E per questi motivi ed anche per motivi politici, i cittadini di Taranto e Provincia si sono visti limitare la libertà di circolazione(art. 16 della costltuzione perchè proprio l’art.. 1-ultimo capoverso recita:”nessuna restrizione può essere determinata da ragioni politiche”), e, quindi, si sono visti vietare l’uso dei voli di linea passeggeri per circolare liberamente nel territorio nazionale ed internazionale, con conseguenti aggravio di spese e disagi per il “forzato” trasferimento ad altri aeroporti;

Quindi per quanto denunciato chiede  che siano individuati i responsabili per i reati che si vorranno ravvisare e per il danno erariale arrecato. Con riserva di costituirsi parte civile e di produrre documentazione.

Gianfranco Maffucci