TROPPE INVERSIONI DI ROTTA NEL GIRO DI POCHI MESI DA PARTE DELL’AMMINISTRAZIONE COMUNALE PER L’ISTITUZIONE DEI VOLONTARI AUSILIARI DELLA POLIZIA LOCALE.

Condividi questo articolo:
NOTA DEL CONSIGLIERE COMUNALE Angelo Di Lena

Il comune di Pulsano nel Novembre 2018 aveva cancellato i “nonni vigili”, e raggiunto un accordo con l’associazione carabinieri conferendo agli stessi con una delibera di giunta le funzioni che erano state attribuite dalla scorsa amministrazione ai “nonni vigili”.
Ora però l’ amministrazione decide di portare un regolamento in consiglio aprendo le iscrizioni a tutta la cittadinanza con dei parametri specifici .
Non capisco però il motivo per il quale il comune prima fa un protocollo di intesa con un Associazione senza coinvolgere il consiglio comunale , e poi dopo 3 mesi ci presenterà sabato in aula una seconda proposta con parametri diversi dall’ atto iniziale .
Ne parla il consigliere ANGELO DI LENA : “Ho appreso con piacere dell’accordo con l’associazione Carabinieri alcuni mesi fa . Anche questa volta ??il tempo mi ha dato ragione …La Delibera del 20 novembre 2014, fatta dalla passata amministrazione, avente ad oggetto i cd “nonni vigili”, era, infatti, da me stata oggetto di dura contestazione perché conferiva a persone non sufficientemente qualificate una serie di prerogative e poteri.
Ho appreso con piacere infatti alcuni mesi fa che la nuova amministrazione ha deciso di fare retromarcia ed affidare questo servizio di volontariato all’associazione carabinieri. Ora però il Comune fa una seconda retromarcia portando il tema in aula e non più in giunta ,ed aprendo alla società civile le iscrizioni ( e noi ne siamo fieri ) ..
Tuttavia devo rilevare troppa confusione nella gestione del problema.
Ricordo ancora quando nel 2014 convocai il delegato ai servizi sociali e il delegato alla polizia municipale in qualità di ‎Presidente della Commissione Polizia Municipale ed Affari Generali per capire meglio le modalità di svolgimento del progetto “nonno vigile” ovvero la delibera 126 del 20 novembre 2014. In quella occasione fui l’unico consigliere a votare contro in quanto le mie proposte di modifica non furono accettate, cosa che oggi invece è stata fatta, cancellando i “nonni vigili”ed inserendo i “Volontari ausiliari della polizia locale”.
Ed, infatti, l’amministrazione avrebbe dovuto fornire a ciascun volontario anche una ??‎paletta e un ‎fischietto consentendo a persone non qualificate la gestione del traffico. Ovviamente in quella circostanza rilevai che questa delibera era illegittima, in quanto forniva ai nonni vigili una dotazione che è autorizzata ad avere solo il personale che svolge attività di polizia per regolare il traffico veicolare. Faccio presente che nella proposta di delibera di allora non erano specificati anche i ruoli che doveva ricoprire il cd nonno vigile, cosa che oggi è stata chiarita nel dettaglio secondo le mie indicazioni.
Se questo servizio di nonni vigili avesse svolto attività di polizia stradale con paletta e fischietto si sarebbe potuto ipotizzare nei confronti degli stessi ‎il reato di ??‎usurpazione di funzione, oltre alla responsabilità di eventuali sinistri causati dalla loro attività. Il mio augurio nel novembre 2018 appena si deliberò fu però quello che il Comune di Pulsano trovasse il modo di valorizzare maggiormente anche l’attività dei volontari del SER , vero fiore all’occhiello di questo paese per come, con mezzi limitati svolgono il loro lavoro , ed ora prendo atto del coinvolgimento a tutta la popolazione .
Ma resto basito per le continue inversioni di rotta in pochi mesi e questo nn garantisce stabilità di governance .
In più nel regolamento nn si capisce bene a quanto ammonta il rimborso spese . Quindi è come se si firmasse una cambiale in bianco in un momento in cui il comune dovrebbe provvedere ad una gestione oculata del patrimonio per le risapute problematiche finanziarie in cui versa .”