BILANCIO, PERRINI: ABBIAMO CERCATO DI MIGLIORARE NUMERI SENZA VISIONE, MA INUTILMENTE. CONTENTO PER IL POTENZIAMENTO DELL’ASSISTENZA PSICHICA

Condividi questo articolo:

La dichiarazione del consigliere regionale di Direzione Italia, Renato Perrini

 

Abbiamo cercato di migliorare il più possibile un Bilancio 2019 che non ha una visione strategica della Puglia, complessivamente non ci siamo riusciti e per questo come Direzione Italia abbiamo votato contro, ma ci sono emendamenti da me proposti o condivisi con altri colleghi che risolveranno molti problemi reali e quotidiani dei pugliesi.

Sono particolarmente soddisfatto, ma anche umanamente felice, per essere riuscito a ottenere dal Fondo Sanitario Regionale 1 milione di euro per potenziare l’assistenza psichica. Ho avuto modo negli ultimi tempi di toccare con mano le difficoltà umane e i disagi fisici e psichici vissuti non solo dal paziente, ma anche dalle famiglie: un vero e proprio dramma! Mentre le strutture sanitarie, mi riferisco a quelle tarantine per averle visitate, gli psicologi sono carenti, sono costretti a dividersi su più strutture con disservizi causati involontariamente. Ora il direttore generale della Asl di Taranto, Rossi, potrà potenziare la pianta organica.

Sempre grazie a emendamenti condivisi anche con altri colleghi abbiamo destinato contributi maggiori e straordinari per il depuratore di Sava, ma come gruppo abbiamo preso un impegno con quel territorio perché venga risolto definitivamente l’emergenza ambientale con la quale i cittadini di Sava e Manduria convivono ormai da anni.

Insieme al collega di partito, Francesco Ventola, poi abbiamo potenziato il fondo per l’abbattimento delle barriere architettoniche per rimuovere ostacoli che impediscono a tanti disabili di poter vivere la propria vita in piena libertà di movimento

Taranto, 22 dicembre 2018