LA DENUNCIA DEL CONSIGLIERE ANGELO DI LENA SUI RIFIUTI:”OCCORRE FARE QUALCOSA DI PIÙ “

Condividi questo articolo:

Dopo mesi di rinvii immotivati ed una estate intera vissuta tra quintali di immondizia non raccolta dai cassonetti, finalmente nei giorni scorsi si è svolta a Pulsano la gara per l’assegnazione dell’appalto dei rifiuti.  Tutto sembrava risolto – ci dice il consigliere Angelo Di Lena –  ma non è così.

La situazione dei rifiuti a Pulsano continuerà ad essere un problema anche perché ora ci sarà solo il porta a porta dell’organico e non dell’ indifferenziato.

Come consigliere da sempre attivo nella ricerca di una soluzione al problema ho denunciato il problema invitando, a suo tempo, l’Assessore e il Sindaco a rivedere la situazione ed interpellare la Regione Puglia per la gestione dei rifiuti al fine di  esporre la nostra situazione.

Fu proprio il Commissario ad Acta Avv. Grandaliano il 21.09.2018, in seguito ad una richiesta di incontro ad invitare il Consigliere di opposizione Di Lena  e il Sindaco Lupoli a Modugno presso gli uffici regionali dell’Ager, per trovare soluzioni in seguito al black out della raccolta rifiuti a Pulsano a causa della chiusura domenicale della discarica di Manduria.

Il Commissario Grandaliano convinto dalle argomentazioni fornite dai rappresentanti pulsanesi ci promise per il prossimo anno un ampliamento del periodo di apertura domenicale dalla prima domenica di Giugno all’ultima di Settembre .

Ma ora ,considerato che la nuova azienda del servizio di spazzamento, raccolta e trasporto dei rifiuti solidi urbani ed assimilati del Comune di Pulsano si occuperà di effettuare il porta a porta solo dell ‘organico la concessione della proroga solo per i 2 mesi estivi non ha risolto il problema che rimane serio. Occorre trovare soluzioni idonee per il nostro paese nella gestione dei rifiuti perchè il problema diventerà serio sul piano igienico sanitario”.