Ilva, D’Amato (M5S): “Sequestro nella gravina Leucaspide conferma quanto scoperchiato da noi del 2015”

Condividi questo articolo:

“Nel dicembre del 2015 con un gruppo di attivisti  tarantini del M5S presentammo un corposo esposto che riguardava anche la gravina Leucaspide, un’area protetta costretta a subire gli effetti produttivi delle stabilimento siderurgico dell’Ilva che ne stava determinando la distruzione e il deterioramento. E’ quanto sostenevamo nell’esposto, rinforzando poche precedenti segnalazioni a riguardo. Il sequestro disposto dal gip d Taranto di cui si è avuta notizia oggi dimostra come per decenni il territorio limitrofo all’area Ilva sia stato alla mercé del profitto e di come noi del M5S abbiamo scoperchiato definitivamente un caso che probabilmente il sistema politico dell’era Riva aveva preferito non denunciare”. Lo dice l’eurodeputata del Movimento 5 Stelle Rosa D’Amato.