Milan in Europa League il Tas ribalta la sentenza Uefa

Condividi questo articolo:

La decisione del Tas favorevole ai rossoneri. Il cambio di proprietà ha avuto un peso decisivo. Il fondo Elliot: «Primo passo nella ricostruzione».

Il Milan disputerà la prossima Europa League. Lo ha deciso il Tas di Losanna, ribaltando la sentenza dell’Uefa. Il Tas annulla la sanzione e rimanda il caso all’Uefa perché commini una misura disciplinare proporzionata». Quindi con ogni probabilità sarà comminata una sanzione ed eventuali limitazioni sul mercato. «Il Collegio del Tas — si legge — ha rigettato la richiesta del Milan di ordinare all’Uefa la conclusione un accordo transattivo, ma ha stabilito che la decisione  dell’Uefa di escludere il Milan dalle competizioni per club da essa organizzate non è proporzionata».

Intanto il club ha affidato la sua reazione a una nota affidata all’agenzia Ansa: «Il Milan guarda avanti, con il nuovo proprietario, Elliott, per tornare alla solidità finanziaria e sportiva, e si impegna a rispettare regole del Financial Fair Play della Uefa».

“Con Elliott per tornare grandi”

Gianfranco Maffucci