Angelo Di Lena:RIFIUTI ED IGIENE URBANA NELLA ZONA DI MARINA DI PULSANO E PULSANO

Condividi questo articolo:

UN PROBLEMA SERIO DA RISOLVERE , COMPRESO IL PROBLEMA DEI RAID INCENDIARI .

Le problematiche dei rifiuti nella zona di Marina di Pulsano e Pulsano , nel corso di questi ultimi anni, sono diventati argomenti sempre più rilevanti per la crescente insensibilità di alcuni turisti ed anche proprietari delle ville. Gli aspetti ambientali sono stati esaminati dal sottoscritto in questi ultimi anni e sottoposti agli amministratori e cittadini, con interpellanze e conferenze stampe dove sono state illustrate nuove proposte. In considerazione del problema, anche la gestione dei servizi di raccolta e smaltimento – ha sottolineato il consigliere Angelo Di Lena – si è fatta progressivamente sempre più complessa ed onerosa per le istituzioni competenti. E’ Pertanto arrivato il momento di prendere nuove iniziative.
L’attuale quadro legislativo, in continua evoluzione, privilegia le operazioni di recupero dei rifiuti e pertanto richiede una forte attività di sensibilizzazione degli utenti sul tema svolto attraverso campagne informative che possono coinvolgere la Comunità intera partendo dalla scuola fino ad arrivare alla famiglia; con lo scopo, tra gli altri, di contenere i crescenti costi di conferimento in discarica, ai quali vanno aggiunti gli oneri a favore degli Enti locali (ecotassa) , ha sottolineato il neo eletto Consigliere Di Lena .
A differenza degli attuali sistemi di gestione basati o sulla raccolta di grandi quantitativi di rifiuti indifferenziati, o al massimo su una marginale differenziazione parzialmente destinata al recupero, l’Amministrazione Comunale potrebbe, pertanto, attivare accanto ad un servizio di controllo con auto civetta della polizia municipale e videocamere, un servizio che privilegi la raccolta differenziata con ulteriori isole ecologiche con l’obiettivo di contenere la produzione di rifiuti indifferenziati , attraverso una corretta gestione delle diverse frazioni di materiali presenti nei rifiuti stessi al fine a raggiungere e addirittura superare in un breve lasso di tempo, la soglia minimale di raccolta differenziata indicata nella Legge.
“Il problema dei rifiuti – ha sottolineato dice Di Lena – è dovuto al fatto che in estate si registra un aumento della popolazione nella zona di Marina di Pulsano pari al 50% perché molte ville diventano abitate. La Frazione di Marina di Pulsano si trova a sud del territorio comunale ed il suo tessuto edilizio è costituito prevalentemente da villette a schiera e residenze con basso numero di utenze in inverno, che aumentano d’estate. Le utenze non domestiche sono costituite da piccoli esercizi di vendita al dettaglio e di ristorazione che a sua volta aumentano la loro capienza ricettiva con l’arrivo della bella stagione. In estate, peraltro, all aumento del 50% circa della popolazione reisidente e della utenza nei locali va aggiungersi la presenza dei bagnanti e, così, la struttura dello smaltimento rifiuti collassa. Occorre pertanto rivedere tutto l’ aspetto del problema della raccolta dei rifiuti.

Pulsano, 23.06.2018