I (neo)Templari sulla via di Federico II

Condividi questo articolo:

A novembre a Taranto il Gran Capitolo internazionale

La spada dei (neo)Templari è la cultura. E’ il motto del P.T.H.M. (Prioriato del Tempio di Gerusalemme S. Michele Arcangelo).Dame e Cavalieri, uomini e donne moderni che ispirano a valori antichi. Cultura, solidarietà, convivialità sono il collante che mette insieme chi aderisce, con un rito che richiama quello dei cavalieri Templari, persone di ogni appartenenza sociale, professionale, culturale, accomunati dai principi cristiani e dalla passione per la storia. Una particolare attenzione è rivolta a quella Federiciana. Tra le varie iniziative che si svolgono annualmente (convegni a tema, mostre, presentazione libri, raccolta fondi, partecipazione a riti religiosi) anche viaggi che uniscono spirito turistico e studio. Sabato 2 giugno un gruppo di 50 tra dame e cavalieri, con le rispettive famiglie, ha preso parte ad un viaggio organizzato dal Dignitario prof. Claudio Morbidelli, in quel di Rocca Imperiale, sede di un castello federiciano. Due le commende interessate, Nostra Signora di Costantinopoli,(Taranto) guidata dal commendatore Gennaro Forconi (Balivo di Puglia) e Terra dei Messapi (Manduria) con il commendatore Aldo Chimienti. Tra gli ufficiali che hanno partecipato, il commendatore Simplicio Del Moro, il tesoriere Vito Lumaca, il maestro delle cerimonie Francesco D’ Errico e l’araldo Francesco Ruggieri. Interessante visita al castello voluto da Federico II e al paese calabrese. Dopo la sosta per il pranzo visita ad una azienda che commercializza e trasforma i limoni di Rocca Imperiale, prodotto tipico della zona. Avviati nel frattempo i lavori per la organizzazione di un grande evento che si terrà a Taranto nel mese di novembre 2018. Si terrà nel capoluogo ionico, infatti, il gran capitolo internazionale che vedrà la presenza di centinaia di dame e cavalieri, con famiglie a seguito. Previsto un convegno di storia con relatori internazionali e la solenne investitura di nuovi cavalieri e dame.

 

 

Dott. Francesco Ruggieri (Cav. Uff. Araldo)