Il candidato Angelo Di Lena denuncia ritardi della regione nell’istruttoria delle istanze Red di Pulsano e problematiche per il REI .

Condividi questo articolo:

“Le istanze Red presentate in notevole numero non procedono come dovuto per problematiche relative alla istruttoria regionale”. questa la sintesi del pensiero del candidato angelo di lena. ”

“Il disguido dovuto all’istruttoria regionale sta purtroppo generando non pochi problemi nei rapporti con l’utenza ed i caf e malgrado l’ intervallo temporale intercorso ed il crescente numero di domande il lavoro non procede.

E’ necessaria una nuova sollecitazione agli uffici regionali per provvedere tempestivamente alla istruttoria. La gente è giustamente scontenta. Ci auguriamo che, quanto prima, la regione Puglia provveda a rendere operativa la piattaforma per la lavorazione del red 2018 per mettere in condizione di lavorare le pratiche red 2018, anche al fine di soddisfare il più possibile il flusso di richieste dei cittadini. La Regione Puglia aveva comunicato che a partire dal 3 Aprile sarebbe stata messa a disposizione ogni informazione per le pratiche red 2018 sulla piattaforma regionale. ma purtroppo ciò non si è mai verificato”.

Volendo entrare nel dettaglio – aggiunge il DI LENA –  per ciò che riguarda il red- reddito di dignita’ c’è uno rallentamento nelle procedure in quanto ad oggi non è ancora attivo il format regionale attraverso il quale i comuni sono tenuti ad inserire i propri progetti di inserimento red .

Pertanto concretamente non si appalesa la possibilità’ di procedere all’ inserimento lavorativo di persone che gia’ la regione puglia ed inps hanno ritenuto ammissibili all’ intervento red. Per ciò che riguarda il rei- reddito di inclusione sociale è paradossale che si attivino questi interventi di sostegno alla famiglia e alle persone creando aspettative quando risultano, da varie segnalazioni giunte, l’ incompletezza della banca dati inps che si trova a valutare valori economici del beneficiario non aggiornati per cui rigettano istanze che valutando il dato economico aggiornato sarebbero regolarmente ammessi al beneficio.