Pulsano-Di Lena scrive al commissario per indicare nuovi criteri di scelta per gli scrutatori

Condividi questo articolo:
All’ Ill. mo Vice Prefetto aggiunto Dottor Fabio Colapinto
E pc-Al Segretario Generale
-Al Responsabile Settore Servizi Demografici
-Alla Commissione Elettorale
OGGETTO:
PROPOSTA PER MIGLIORARE I CRITERI PER LA NOMINA PRIORITARIA PER SCRUTATORI  DISOCCUPATI, INOCCUPATI, STUDENTI E PERSONE A BASSO
REDDITO CON INDICATORE ISEE.
Preg.mo Vice Prefetto aggiunto Dr Fabio Colapinto
Le scrivo a nome del nostro Movimento Politico e di numerosi cittadini per sottoporre alla Sua attenzione la predetta istanza :
PREMESSO CHE
l’attuale crisi economica ed occupazionale ha investito anche il nostro territorio creando forti disagi sociali tra i cittadini;
-le istituzioni locali dovrebbero rivolgere nei confronti delle categorie disagiate tutte le attenzioni possibili per scongiurare, ove possibile, notevoli sofferenze di natura economica e sociale.
CONSIDERATO CHE
-il comune di PULSANO , in occasione delle imminenti
elezioni comunali del 10 Giugno , dovrà avvalersi della collaborazione di scrutatori di seggio;
-allo scrutatore di seggio spetta un’indennità in denaro, la cui entità è stabilita per legge e varia in funzione del numero di elezioni che si svolgono nel medesimo giorno;
CONSIDERATO ALTRESI’
Che il 27 Ottobre 2016, il Sindaco di Pulsano, avv. Giuseppe Ecclesia, aveva riunito la commissione elettorale per discutere sulla proposta formulata dal sottoscritto in qualita’ di consigliere , relativa alla “nomina prioritaria a scrutatori di disoccupati, inoccupati, studenti e persone a basso reddito”.
Che l’argomento era stato posto già allora dal Sindaco come tema principale di una riunione urgente fissata a poche ore dalla massima assise cittadina.
Che il sottoscritto aveva formulato, nel Consiglio Comunale tenutosi il 27 Ottobre 2016, la proposta di intervenire sui “criteri di scelta degli scrutatori per la prossima tornata elettorale favorendo disoccupati ed inoccupati già iscritti nell’elenco degli scrutatori del Comune di Pulsano”.
Che tale proposta del sottoscritto, inizialmente bocciata dalla maggioranza e dalla opposizione, era stata poi riconsiderata in virtù della sua validità e giustizia verso i più deboli, sottoposta dal Sindaco urgentemente alla commissione elettorale ed approvata in parte, solo per disoccupati, inoccupati e studenti, con l’esclusione dei cittadini con reddito basso con valore ISEE non superiore a euro 7.500,00
Che questa mia proposta politica è stato un atto di giustizia nei confronti della cittadinanza tutta di Pulsano per dare voce ai tanti disoccupati e giovani in cerca di lavoro, cercando di ristabilire con questi criteri quella giustizia ed equità sociale che si realizza attraverso la tutela delle parti più deboli della società.
Alla luce di questa situazione , durante la commissione elettorale che si terra’ la prossima settimana, Le chiedo di riservare per le elezioni comunali del 10 Giugno oltre al criterio dei disoccupati , inoccupati , studenti , anche il criterio del reddito basso con valore ISEE non superiore a euro 7.500,00 al fine di aiutare solo ed esclusivamente le famiglie piu’ bisognose , considerando che nella mozione del novembre 2016 , questo criterio non fu approvato dalle parti politiche.
In attesa di riscontro alla presente Porgo cordiali saluti.
Il consigliere uscente del comune di Pulsano Angelo Di Lena.