UNA GIORNATA BELLA E PARTICOLARE

Condividi questo articolo:

DI BUON MATTINO TUTTI QUANTI CI SIAM SVEGLIATI,

PER VEDERCI, AL SACRO CUORE, BEN ORGANIZZATI.

 

SIAMO SALITI SU UN BEL BUS CLIMATIZZATO

E QUALCUNO SEMBRAVA ANCORA ADDORMENTATO.

 

MA DON LUIGI, COL SUO FARE SEMPRE SORRIDENTE,

HA PENSATO SUBITO DI RISCALDAR TUTTO L’AMBIENTE.

 

LE BATTUTE A LUI DI CERTO NON MANCAN MAI

ED ALCUNE VOLTE TI RISOLLEVAN PURE DA TANTI GUAI.

 

POI AL SIGNORE CI SIAMO RIVOLTI ED ABBIAM PREGATO,

CON LA SPERANZA CHE CI PRESERVASSE DAL PECCATO.

 

DURANTE IL VIAGGIO ABBIAMO SCHERZATO E PURE CANTATO,

IN UN BEL CLIMA, CHE SI ERA GIA’ CONSOLIDATO.

 

 IN UNA SOSTA CHE L’AUTISTA CI HA REGALATO,

ABBIAM PRESO PURE UN BEL CAFFE’ DECAFFEINATO.

 

A MONTE S.ANGELO FINALMENTE SIAMO ARRIVATI

E CON ENTUSIASMO ABBIAM PRESO I MANTELLI E CI SIAMO AVVIATI.

 

UNA MESSA SOLENNE E’ STATA INFINE OFFICIATA,

IN UN MISTICO CLIMA DALLA FEDE BACIATA.

 

E NOI, DAME E CAVALIERI, ABBIAM RESO L’ONORE

A SAN MICHELE ARCANGELO, CHE E’ NOSTRO PROTETTORE.

 

DULCIS IN FUNDO, L’OFFERTA DI UN BEL REGALINO,

UN’ODE CREATA E POI DECLAMATA DAL NOSTRO MICHELINO.

 

DOPO AVERE ABUSATO DI UNA BUONA LIBAGIONE,

SIAMO SALITI SUL BUS PER UN’ALTRA DESTINAZIONE.

 

ALTRI PECCATI AVEVAMO ANCORA DA ESPIARE

E DA SAN PIO SIAMO PURE ANDATI, PER FARCELI PERDONARE.

 

AD ONOR DEL VERO I NOSTRI ATTEGIAMENTI SONO STATI ESEMPLARI,

DEGNI DI UN ORDINE, DI CUI FACCIAMO PARTE NOI TEMPLARI.

 

INSOMMA UN PELLEGRINAGGIO PROPRIO DA NON DIMENTICARE

E CHE IN TUTTI NOI HA LASCIATO QUALCOSA SEMPRE DA RICORDARE.

 

 

                                                                                                                                             MANLIO D’IPPOLITO

 

 

 

 

TARANTO 18 GIUGNO 2016